fbpx

Anniversario di un genio: le mostre su Leonardo Da Vinci tra Firenze e Milano nel 2019

 In art

Tutte le mostre su Leonardo da Vinci nel 2019, anno dell’anniversario dei 500 anni dalla sua morte. La febbre leonardiana si sviluppa tra Vinci, Firenze e Milano in un dedalo di mostre ed eventi imperdibili. Organizza la tua visita guidata alle mostre su Leonardo da Vinci.

Cinquecento anni dopo la sua morte ne siamo ancora soggiogati, rapiti, ammalati: in poche parole,  inesauribilmente vinti.
E pensare che, a quattordici anni, Leonardo proprio non lo potevo soffrire. Anzi,  lo detestavo con tutte le mie forze. Lo detestavo con l’amore cieco dell’invidia. Come poteva un uomo solo, fatto di carne e di ossa, avere il talento per qualsiasi cosa?! Io ero portata per le lettere e le lingue straniere, è vero, ma non brillavo in matematica, né tantomeno in fisica o chissà quale altra stramberia scientifica. Eppure, lui sì. E non solo brillava, ma la luce del suo genio era talmente abbacinante da accecare più del bagliore del sole allo zenit, in una giornata d’estate. L’uomo dal talento versatile, straordinario, geniale: passava con nonchalance dall’astronomia alla geografia, dalla botanica alla zoologia, dall’ingegneria all’idraulica, dall’ottica alla fisica, dall’architettura all’anatomia, dalla musica alla scultura, dal volo degli uccelli alle zuffe di cavalli. E, di tanto in tanto, dipingeva. (Solo a scriverlo, a noi comuni mortali viene il mal di testa.)

 

500 anni di Leonardo da Vinci

Non capita tutti gli anni di vivere un anniversario così importante. Leonardo da Vinci (15 aprile 1452, Vinci – 2 maggio 1519, Castello di Cloux, Amboise, Francia) rappresenta per l’umanità intera il traguardo del pensiero, il prodigio della mente, l’intelletto in perenne effervescenza. Ne nascessero di altri così, saremmo tutti indubbiamente felicissimi.
Vinci, Firenze, Milano, la Francia e il mondo rendono omaggio quest’anno al talento poliedrico dell’artista-scienziato per eccellenza: agnostico, sprezzante, vanitoso, belloccio, meditabondo, “homo sanza lettere”, Leonardo non sviluppò a caso il suo talento nel fertile terreno toscano.
Ebbe un maestro eccezionale, e altrettanti spunti disseminati tra i vari cantieri fiorentini dai quali trarre la sua ispirazione: l’eccelsa sede di Palazzo Strozzi a Firenze rende omaggio dal 09/03/2019 al 14/07/2019 al geniale “Verrocchio, il maestro di Leonardo”.
E, l’anno prossimo, ferveranno i 600 anni dall’inizio della costruzione della cupola del Duomo, per mano di Filippo Brunelleschi. Bastano questi due nomi per comprendere chi abbia influenzato la passione tutta leonardiana per le macchine: il lungo cantiere della cupola – anche dopo la morte di Brunelleschi nel 1446 – segnerà il volto di Firenze, una città tutta arte e artigiani, un brulichio di opere in fermento nella nuova Atene d’Europa. E il giovane Leonardo vedrà tutto ciò con i suoi incantati occhi di fanciullo, figlio illegittimo di Ser Piero, notaio, e Caterina, un’umile serva, forse orientale, avvolta nella misteriosa modestia delle sue origini. Cresciuto dapprima con il nonno Antonio a Vinci, Leo si trasferì poi con il padre a Firenze. Tra il 1462 e il 1479, Ser Piero prese in affitto una casa dietro Palazzo Vecchio, all’angolo tra Via delle Prestanze e Piazza Sant’Apollinare. Siamo nell’attuale Via dei Gondi, dove nel 1490 Giuliano da Sangallo costruirà lo splendido palazzo dell’omonima famiglia. Dopo la giovinezza a Firenze, Leonardo si trasferì quindi a Milano fino al 1499. L’arrivo del re di Francia Luigi XII lo costrinse a fuggire verso Mantova, Venezia, l’Emilia-Romagna, Roma e di nuovo Firenze, fino a quando nel 1516 accettò l’invito del re di Francia Francesco I. Leo fece i bagagli e partì pour la France, dove morì, come racconta Giorgio Vasari, ben abbracciato alla sua adorata Gioconda.

Mostra su Leonardo e Verrocchio a Firenze

La mostra di Palazzo Strozzi indaga la figura di Verrocchio, la sua polivalente bottega, dove lavorarono Sandro Botticelli e Lorenzo di Credi, in concorrenza con quella dei Pollaiolo. Firenze è un crogiuolo di artisti che si avviano verso la primavera dorata sotto le ali di Lorenzo il Magnifico. Ma, colpo di scena, è proprio il Magnifico a raccomandare Leonardo a Ludovico il Moro: e così, dal 1482 al 1499, Leonardo passerà 17 lunghi anni a Milano, modificandone l’urbanistica acquatica, dipingendo verdi volte frondose nel Castello Sforzesco e lasciando il capolavoro della storia dell’arte in un refettorio di frati dominicani.

 

Mostra su Leonardo a Milano

Milano celebra Leonardo con un trio di circuiti in città, tra i quali segnalo con piacere l’apertura straordinaria della Sala delle Asse, in restauro dal 2013: la mostra “Sotto l’ombra del Moro. La Sala delle Asse”, dal 16/05/2019 al 12/01/2020, permetterà di ammirare la sapiente architettura di verzura dipinta da Leo per omaggiare Ludovico il Moro.

Mostra su Leonardo a Vinci

Ma sarebbe un enorme sbaglio, in questo circuito italiano, tralasciare Vinci: uno smacco madornale per un borgo di innata, pittoresca beltà, tra la verde campagna nei pressi di Firenze. “Leonardo a Vinci. Alle origini del genio”, è l’incredibile mostra che, dal 15/04/2019 al 15/10/2019, al Museo Leonardiano di Vinci, vi permetterà di ammirare il primo paesaggio conosciuto nella storia dell’arte occidentale: Leonardo lo datò 5 agosto 1473. Rappresentò una veduta della Valdinievole e del Val d’Arno inferiore, già provvista, seppur accennata solo a penna, di tutti quei fumi, quelle arie dense di vapore, la natura in perenne divenire che saranno un’eco in tutta la produzione leonardiana. Solo nell’arte cinese e giapponese, nello stesso periodo, è possibile contemplare, tra i fumi dell’atmosfera, nell’aria pregna di vapore acqueo, lo stesso intelligente interesse per la natura.
Proprio per la sua fragilità, però, il disegno, in prestito dal Gabinetto dei Disegni e delle Stampe della Galleria degli Uffizi di Firenze, non potrà essere esposto fino al 15/10/2019, ma solo per cinque settimane. Vi consiglio spassionatamente, pertanto… di affrettarvi!

Visite guidate alle mostre su Leonardo da Vinci

Per festeggiare questo importantissimo evento, propongo visite guidate ad hoc: per informazioni più dettagliate, scrivete a info@myfloraguide.com

LINK:

https://www.palazzostrozzi.org/mostre/verrocchio-il-maestro-di-leonardo/

https://www.milanocastello.it/it/content/milano-leonardo-500-scopri-gli-eventi-programma-al-castello-sforzesco

http://www.museoleonardiano.it/ita/eventi-e-mostre/in-corso/detail?eventId=238

Post recenti
Contact me!

I am not online at the moment. But you can send your request by e-mail, I'll answer as soon as possible.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

error: Content is protected !!